AL VIA LA BITEG 2014 NEL CUORE DELLE TERRE DEL RISO

Si aprono questa mattina le due fitte giornate di incontri commerciali della 15^ Borsa Internazionale del Turismo Enogastronomico, ovvero  Biteg: il più importante evento business italiano dedicato al settore, che per l’edizione 2014 ha scelto il Broletto di Novara con l’obiettivo di valorizzare l’enogastronomica nazionale e in particolare la filiera del riso in funzione Expo 2015.

Saranno oltre 120 i venditori, in arrivo da tutte le parti d’Italia, a incontrare 90 operatori turistici sia italiani che stranieri, provenienti da 19 paesi: Austria, Svizzera, Francia, Spagna, Germania, Belgio, Paesi Bassi, Danimarca, Svezia, Regno Unito, Ungheria, Lituania, Lettonia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Russia, Canada e Usa.

Già da ieri, invece, un gruppo di 16 giornalisti, fotografi e blogger (tedeschi, danesi, olandesi, francesi, ucraini e italiani) hanno iniziato un tour nelle Terre piemontesi del riso, fra Novara, Vercelli e Biella.

Partenza, ieri, da Novara alla scoperta di Biscottini, Gorgonzola e Conserve. Sotto l’ombra della cupola della basilica di San Gaudenzio opera di Alessandro Antonelli, il gruppo ha scoperto i Biscottini di Novara della Bottega artigianale Camporelli, una tradizione dolciaria nata nel 1852 quando Luigi Camporelli avviava nel centro storico cittadino la produzione di dolci e soprattutto dei celebri biscottini novaresi, ancor oggi prodotti esclusivamente con tre ingredienti: farina, zucchero e uova. Una ricetta nata nel Seicento per opera delle suore dei conventi cittadini che li offrivano ai vescovi e agli altri membri del clero. Non tutti sanno che il Novarese è diventato nell’ultimo secolo il maggior produttore di Gorgonzola DOP, il formaggio erborinato di latte intero di vacca e che proprio a Novara ha sede il suo Consorzio di Tutela: per conoscere meglio questo prodotto, il programma ha previsto la visita al Caseificio Baruffaldi di Castellazzo Novarese, azienda certificata e dotata di attrezzature all’avanguardia ma con una storia di quattro generazioni. Poco lontano, a Ghemme, una tappa d’obbligo all’Acetificio Ponti, dal 1867 leader internazionale nella produzione di aceti, sottaceti e sottoli, condimenti e sughi pronti: un’azienda fortemente radicata sul territorio e qui costantemente impegnata anche  in opere sociali con contributi e donazioni. La prima giornata si è conclusa al Ristorante Tantris di Marta Grassi, segnalato dalle più importanti guide del settore (Gambero Rosso, Touring, Espresso) e dal 1999 decorato con 1 stella Michelin.

I Biscottini di Novara della Bottega artigianale Camporelli
I Biscottini di Novara della Bottega artigianale Camporelli

Oggi tappa nel vercellese per un giorno in mezzo alle risaie. L’Abbazia di Lucedio sarà al centro delle visite del mattino del secondo giorno di viaggio stampa e verrà raggiunta in bicicletta da Trino, per godere dello spettacolo delle risaie allagate e della natura tipica di questo ambiente. In quello che è il cuore della cultura agricola di questo territorio, conosceremo la storia di questo prodotto e il suo uso nei celebri risotti della tradizione con uno showcooking dedicato. Nel pomeriggio, una visita al centro storico di Vercelli consentirà di conoscere alla Pasticceria Follis i Bicciolani, tipici biscotti speziati di origine rinascimentale, ma anche i sapori particolari del laboratorio Di-LAB Riso Viazzo, uno spazio di sperimentazione per il mondo del senza glutine e del Birrificio artigianale S. Andrea, produttore della birra di riso.  Ancora questo cereale protagonista per la cena al Ristorante Il Convento di Trino, dove lo chef Davide Bonato proporrà un laboratorio di cucina con menù a tutto riso, in collaborazione con Sapise-risi speciali.

Domani, invece, tappa nel Biellese con la Baraggia e i suoi prodotti. La giornata si aprirà con la visita all’azienda Guerrini di Salussola, produttrice di riso DOP di Baraggia, in quella zona che rappresenta l’ultimo lembo di territorio incolto rimasto tra la pianura e i primi contrafforti pedemontani, ricchissima di valore ambientale. Il Lago di Viverone, terzo lago più grande della regione Piemonte, sarà la tappa successiva per apprezzare un aspetto ancora differente di questo affascinante territorio. Il pomeriggio sarà dedicato ai prodotti e alle abilità gastronomiche, con la visita al Laboratorio pasticceria del Caffè del Teatro a Biella per assistere alla lavorazione dei Canestrelli, al Caseificio Botalla, produttore di formaggi tipici e all’elegante Gastronomia Mosca, un gioiello nel centro storico della città, nata come macelleria nel 1916 e poi diventata punto di riferimento per la produzioni di salumi, formaggi, pasta fresca, pasticceria, gastronomia.  In chiusura giornata, tra le mura settecentesche dell’ex stazione di posta a Pollone, sarà protagonista la cucina dello chef Sergio Vineis a Il Patio, 1 stella Michelin a garanzia di qualità e ricerca in campo culinario.

Stasera giornalisti e operatori si ritroveranno, poi, per un momento conviviale al Circolo Golf di Bogogno che sarà l’occasione per legare all’enogastro-nomia un’altra eccellenza locale come il prestigioso circuito dei golf piemontesi, considerati tra i più belli d’Italia.

BITEG è organizzata da Regione Piemonte e Sviluppo Piemonte Turismo, in collaborazione con l’ATL e la Camera di commercio di Novara, la Provincia, il Comune e, per le visite degli operatori sul territorio, con le altre ATL piemontesi. L’evento ha il patrocinio dei Ministeri dello Sviluppo Economico e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e dell’ENIT, Agenzia Nazionale del Turismo.

.