GIRO D’ITALIA 2014: PRESENTATA CRONOMETRO BARBARESCO-BAROLO

Conto alla rovescia ormai partito per l’arrivo sulle colline di Langhe e Roero della 12^ tappa del Giro d’Italia 2014: la “cronometro dei vini”Barbaresco-Barolo, in programma il prossimo 22 maggio.

Questo pomeriggio, all’Hotel Calissano di Alba, viene presentato ufficialmente il Comitato di Tappa che si occuperà del coordinamento logistico di tutti gli aspetti legati all’evento: dal rapporto con Rcs Sport, che organizza il Giro, al programma di manifestazioni collaterali che coinvolgeranno cittadini, scuole e turisti, per festeggiare una giornata di grande passione sportiva.

 

Del Comitato di Tappa fanno parte gli undici Comuni toccati dalla Cronometro (Barbaresco, Treiso, Castino, Borgomale, Benevello, Diano d’Alba, Alba, Grinzane Cavour, Castiglione Falletto, Monforte d’Alba e Barolo), accanto alla Provincia di Cuneo e a una squadra di tecnici ed esperti che riunisce anche le Associazioni sportive locali del ciclismo, l’Atl e il sistema turistico.

La presidenza è stata affidata a Giulio Abbate, presidente del Panathlon e già assessore allo Sport del Comune di Alba, mentre Enzo Ghigo, già governatore del Piemonte, ne sarà presidente onorario in qualità di vicepresidente della Lega italiana del ciclismo professionistico

“Ho voluto nominare un Comitato di Tappa che raccogliesse le esperienze migliori di questo territorio, ma anche la professionalità dei tanti appassionati,e per questo abbiamo chiesto la partecipazione delle associazioni di cicloamatori e di ciclismo giovanile che operano sul territorio di Langhe e Roero – sottolinea l’assessore allo Sport e Turismo della Regione Piemonte,Alberto Cirio – Il Comitato è costituito da una componente istituzionale che rappresenta in modo diretto, attraverso i sindaci o gli assessori allo sport, tutti i comuni attraversati dalla competizione, e da un’altra componente più tecnica e organizzativa. Ne abbiamo affidato la guida a un grande esperto di eventi sportivi come Giulio Abbate, e la presidenza onoraria a un altro appassionato di ciclismo professionistico come il presidente Ghigo. La Cronometro Barbaresco-Barolo sarà l’evento sportivo più grande che le Langhe e il Roero abbiano mai ospitato: non solo una straordinaria occasione di promozione territoriale, con dieci ore di diretta televisiva e più di 170 Paesi collegati, ma anche una grande giornata di festa che coinvolgerà tutti, comprese le scuole e i bambini, senza contare i tanti turisti che arriveranno proprio per assistere all’evento. Voglio ringraziare – conclude Cirio - tutti i membri del Comitato, che operano gratuitamente e che sono certo, conoscendone la serietà e l’esperienza, gestiranno con successo questo straordinario momento sportivo”.

 “Per me è una grande soddisfazione accettare questo incarico – commenta il presidente del Comitato di Tappa, Giulio Abbate - anche perché, nei dieci anni come vicesindaco di Alba e assessore allo Sport, ho partecipato direttamente all’organizzazione di tre Giri d’Italia e altrettanti Giri del Piemonte. Già allora lavorai con un gruppo affiatato e anche stavolta sarò supportato da ottimi collaboratori, tutti con l’obiettivo di dare vita a una bella manifestazione”.

Il percorso definitivo della cronometro individuale Barbaresco-Barolosi estende su 41,6 km, circa 4 km in meno rispetto al percorso originario che passava da fondo valle e che, su richiesta della Regione Piemonte, è stato modificato per valorizzare maggiormente la parte collinare che attraversa i paesaggi candidati a diventare Patrimonio Unesco. Si partirà dal centro storico di Barbaresco (Piazza del Comune) per poi toccare Treiso e salire fino a Manera. Ridiscesa a Ricca d’Alba con l’ingresso ad Alba città (passaggio in Corso Langhe, Piazza Savona e Corso Europa), proseguendo verso Grinzane Cavour in zona Gallo. Al bivio cantina Terre del Barolo la gara devierà a sinistra verso Castiglione Falletto, poi, subito prima dellaBussìa, farà una svolta stretta a destra scendendo verso Barolo e, all’altezza del campo sportivo, un’ultima curva a sinistra puntando dritto verso l’arrivo in Piazza Colbert.

.