CON ALESSANDRA MUSSOLINI ALLO STABILIMENTO EMBRACO

Insieme alla collega eurodeputata Alessandra Mussolini ho incontrato questa mattina i lavoratori della Embraco davanti ai cancelli dello stabilimento di Riva di Chieri (To).

Mercoledì 14 marzo il Parlamento UE  discuterà in plenaria l’interrogazione orale che mi vede primo firmatario e che è stata siglata trasversalmente da tutti gli europarlamentari italiani.

È una interrogazione orale che prevede il voto di una risoluzione. Significa che l’Europarlamento prenderà una posizione su questa vicenda, che non è un caso italiano, ma europeo appunto. Vogliamo capire se sono stati usati fondi comunitari per agevolare l’insediamento in Slovacchia a scapito di un altro paese europeo, cioè l’Italia. E vogliamo anche che sia chiaro che non è accettabile usare i fondi pubblici come al bancomat. Perché dopo aver sfruttato gli aiuti italiani, oggi l’azienda delocalizza restando in Europa, ma chi dice che domani non farà lo stesso con la Slovacchia per andarsene magari in Cina? L’Unione europea deve intervenire per tutelare i propri cittadini. L’Europa è nata per creare più ricchezza per tutti, non per spostarla da uno Stato a un altro.

.