PICCOLI COMUNI:  DELEGAZIONE ANPCI AL PARLAMENTO EUROPEO

Difendere l’identità dei piccoli comuni italiani: è l’appello portato a Bruxelles da una delegazione dell’Anpci, l’Associazione italiana che li rappresenta.

La presidente Franca Biglio, insieme ad altri venti sindaci, è stata ricevuta oggi, al Parlamento Europeo, su mio invito.

anpci_delegazione

I nostri piccoli comuni sono un patrimonio da tutelare - commenta Alberto Cirio – Mentre in Italia qualcuno propone di chiuderli, noi portiamo la loro voce a Bruxelles, chiedendo all’Europa di aiutarci a difenderli. Nel nostro Paese ci sono 8 mila comuni e il 70% ha meno di 5mila abitanti. La Francia ne ha in tutto 36 mila e a nessuno viene in mente di eliminarli, anzi, li considerano una risorsa irrinunciabile. Attribuire il disastro dei conti pubblici italiani ai piccoli comuni è un’assurdità e pensare di accorparli fino a 20 mila abitanti, una follia. Chiudano qualche Ministero in più a Roma e tengano vivo il principale presidio di identità dei nostri territori.

Il 93% delle Dop e dei marchi Igp italiani è prodotto nei piccoli comuni.

Quelli con meno di 5 mila abitanti sono più di 5.500 e rappresentano oltre metà del territorio nazionale.

 

.